Terapie strumentali

/Terapie strumentali
Terapie strumentali2018-07-14T09:49:58+00:00

Care Teraphy (T.E.C.A.R. terapia)

La tecarterapia rappresenta una soluzione che si avvale di una differenza di potenziale energetico, attraverso un’attivazione energetica del corpo del soggetto. L’innovazione di questo approccio è data però da una sostanziale differenza: mentre in altre terapie l’energia viene trasferita al paziente dall’esterno, durante la tecarterapia viene stimolata energia direttamente dall’interno del tessuto muscolare. Di solito non si tratta mai di una sola seduta ma di un percorso da iniziare col terapeuta, spesso associato al suggerimento di esecuzione di alcuni esercizi di isometrica e di allungamento muscolare. Il fine ultimo è quello di attivare i processi antinfiammatori e riparativi naturali di cui il nostro corpo predispone.
Ciò permette di ridurre considerevolmente la soglia del dolore nel soggetto, oltre ad accelerare i tempi di recupero della fase riabilitativa. Vengono interessate delle cariche elettriche che sono presenti sotto forma di ioni, all’interno dei tessuti. La stimolazione che se ne ricava lavora a livello cellulare, riattivando la
circolazione sanguigna e innalzando considerevolmente il livello di temperatura corporeo. I meccanismi fisiologici di recupero vengono così immediatamente innescati. Il flusso positivo di energia originato aiuta a riparare le lesioni o pulisce dai problemi legati alle infiammazioni o ai versamenti che possono essere successivi a un trauma o a consuetudini posturali sbagliate. La tecar esiste in Spagna sin dal 1995 e in Italia nel 1998.

La tecarteraia viene effettuata con VEGA una diatermia a radiofrequenza che accelera i processi fisiologici del metabolismo tissutale. Il dispositivo sfrutta il principio della produzione di calore endogeno e della conseguente attivazione biologica.
Le caratteristiche tecniche del generatore di radiofrequenza VEGA permettono di modulare in maniera selettiva la quantità di energia erogata, e di conseguenza la produzione di calore all’interno dei tessuti.
Il trattamento può essere effettuato sia con tecnologia bipolare che monopolare.

L’Utilizzo di VEGA produce:
Attivazione del metabolismo
Rilassamento muscolare
Aumento del consumo di ossigeno
Indicazioni terapeutiche

Azione analgesica e algo-sedativa
Azione decontratturante
Azione stimolante del metabolismo tissutale
Azione vasomotoria

VEGA è un prodotto BAC Srl

Hilterapia (Laserterapia Nd:Yag)

La Hilterapia è una laserterapia innovativa messa a punto in Italia, che ha ricevuto l’approvazione da parte della FDA (Food and Drug Administration), l’ente regolatorio statunitense. È una terapia innovativa con laser Nd:YAG (1064 nm) ad emissione pulsata, che consente di trattare in assoluta sicurezza tutti gli stati infiammatori, anche profondi, inducendo fin dalla prima applicazione un’intensa riduzione del dolore e una ripresa della mobilità: alta energia e sicurezza totale per curare le strutture profonde.

Laserterapia IR

Sono indicati per attivare i naturali processi riparativi dei tessuti. Utilizzano una costante radiazione laser in grado di trattare vaste aree del corpo.

Onde d’urto radiali

L’onda d’urto viene generata mediante uno speciale manipolo a forma di pistola la cui canna è chiusa all’estremità da un tappo metallico contro il quale viene lanciato, mediante aria compressa a 4-5 bar di pressione, un proiettile d’acciaio. Dalla collisione si genera un’onda d’urto che, attraverso il tappo metallico, si diffonde espandendosi radialmente nella cute e nel primo strato sottostante di tessuto. Rispetto ai principi fisici “classici” utilizzati per la generazione delle onde d’urto (elettroidraulico, elettromagnetico e piezoelettrico), quello balistico non genera onde d’urto focalizzate e pertanto l’energia, non può essere concentrata alla profondità desiderata durante il trattamento, e si disperde radialmente attraverso la cute. Rappresentano una delle terapie elitarie per le calcificazioni
articolari e muscolari.

Magnetoterapia total body

La magnetoterapia è una forma di fisioterapia, sicura e non invasiva, che si avvale dell’utilizzo di onde elettromagnetiche, capaci di interagire con le cellule senza provocare un aumento del calore corporeo. Tali onde,che non interagiscono direttamente con la materia e non vengono assorbite dagli organi, agiscono a livello dei tessuti: nello specifico, accelerano i processi di scambio ionico che avvengono nella membrana cellulare, stimolando la rigenerazione dei tessuti dopo eventi lesivi di diversa natura. In particolare, rappresentano una delle terapie elitarie per stimolare il consolidamento delle fratture.

Ultrasuonoterapia

Gli ultrasuoni sono onde sonore dalla frequenza troppo alta per la soglia uditiva umana, in grado di penetrare nei tessuti e svolgere azioni meccaniche, termiche e chimiche: determinano un’accelerazione dei processi metabolici delle cellule, aumentano l’energia termica locale, e stimolano circolazione e tono neuromuscolare e vascolare.

Ultrasuonoterapia a bassa frequenza

Il trattamento Ultrasuonoterapia a bassa frequenza  produce un’azione analgesica, un’azione fibrolitica, un’azione trofica e viene svolta con SIRIO: un dispositivo ad ultrasuoni a bassa frequenza finalizzato al trattamento di molte patologie che coinvolgono il sistema muscolo-scheletrico.

Il cuore dello strumento è costituito da un generatore sinusoidale che pilota i trasduttori piezoelettrici dei manipoli di trattamento con segnali modulabili in ampiezza e PWM. SIRIO è dotato di un microprocessore in grado di controllare i movimenti oscillatori generati dai trasduttori in rapporto alla risposta tissutale, generando nei tessuti trattati un incremento fisiologico dell’attività dei sistemi circolatorio e linfatico. Questa stimolazione biologica contribuisce ad attivare ed accelerare i processi di riparazione nelle zone trattate, permettendo una rapida risoluzione delle patologie.
Gli effetti prodotti sviluppano una sinergia di azioni e una maggiore efficacia nei tessuti profondi rispetto a quelli ottenuti con gli ultrasuoni a 1 o 3 MHz.
La caratteristica che distingue il generatore di bassa frequenza a 38 KHz dai più diffusi ultrasuoni a 1/3 MHz è la capacità di produrre, se opportunamente interfacciato con specifici manipoli, sia un effetto diatermico che cavitazionale.

Sirio è un prodotto BAC srl

Elettroterapia

L’elettroterapia usa gli effetti biologici ottenuti dall’energia elettrica a scopo terapeutico e consiste in correnti elettriche che vengono fatte passare attraverso la parte del corpo interessata avendo avuto cura di sceglierle con determinate caratteristiche idonee agli scopi da raggiungere. Si può utilizzare corrente
continua potendo in tal caso associare le proprietà di determinati farmaci che possono essere veicolati, attraverso la corrente stessa, nella zona da trattare (ionoforesi) oppure corrente variabile (correnti eccitomotorie), sia con effetto antalgico (correnti diadinamiche e TENS) che con effetto termico.
L’Elettroterapia è utilizzata al fine di stimolare il muscolo denervato, per ridurre l’ipotrofia dovuta al non uso del muscolo normoinnervato, mantenere il trofismo muscolare nel muscolo denervato o parzialmente innervato, per potenziare il muscolo innervato.

This website uses cookies and third party services. Settings Ok